À LA FOLIE

Concepita come una galleria d’arte, À la Folie è una pasticceria dedicata alla femminilità, ispirazione per dessert e quadri

Venerdì 14 luglio 2017 — Coinvolti nel progetto sia il pastry chef Alessandro Servida che il pittore Mihailo Beli Karanovic

Arte e pasticceria si incontrano a Milano nel nuovo temporary store À la Folie, la cui apertura è prevista per il prossimo 7 settembre in via Statuto 16. L’inaugurazione svelerà al pubblico uno spazio dalla doppia anima, aperto fino a novembre: À la Folie, progetto presentato da Délifrance, unisce il gusto e l’arte astratta grazie al coinvolgimento del maestro pasticcere Alessandro Servida e dell’artista serbo Mihailo Beli Karanovic.

È a loro che è stato chiesto di interpretare la donna dando forma, colore e sapore a venti diversi connotati femminili: fragilità, audacia, arroganza e sensualità sono solo alcuni dei tratti della personalità che hanno ispirato la realizzazione di ricette e quadri.

Concepito come luogo multisensoriale, À la Folie rappresenta un nuovo modello di pasticceria in cui l’eccellenza delle materie prime si sposa con l’espressione artistica, declinata in tutte le sue forme: all’interno dello store, infatti, sarà possibile sia acquistare i dessert di Servida sia perdersi nel percorso pittorico suggerito dall’artista serbo. Vista e gusto si fondono indissolubilmente per creare un’esperienza sensoriale a tutto tondo, da gustare pienamente anche da asporto grazie all’esclusivo pack.

IL PROGETTO ARTISTICO
LA DONNA INTERPRETATA DAL PASTRY CHEF ALESSANDRO SERVIDA E DAL PITTORE MIHAILO BELI KARANOVIC

À la Folie unisce il gusto e l’arte astratta, grazie al coinvolgimento del maestro pasticcere Alessandro Servida e dell’artista serbo Mihailo Beli Karanovic. È a loro che è stato chiesto di interpretare la donna e, nello specifico, venti diversi connotati femminili, utilizzando i loro strumenti del mestiere: in un caso una tartelette, base di frolla da farcire in molteplici modalità, e nell’altro una tela bianca. Consapevolezza ed egoismo, equilibrio ed esclusività, forza e passionalità sono alcune delle espressioni della femminilità alle quali i due artisti danno forma e colore attraverso due approcci e due visioni antitetiche.

La donna con le sue mille sfaccettature esprime il suo lato più oscuro nelle tele del maestro Karanovic, le cui creazioni sono modellate da una forza dirompente. I contrasti e le dissonanze sono la linfa vitale delle opere che, all’interno del temporary store, si offrono alla più intensa esplorazione. Nelle tartelette del maestro Servida, invece, l’arte incontra la disciplina, l’estro è modellato dal rigore: il pasticcere con una quasi trentennale esperienza offre alle venti identità rappresentate un omaggio delicato, per un contrappunto sempre in armonico equilibrio.

“Ho accettato con entusiasmo la proposta di Délifrance perché si tratta di un progetto stimolante e moderno, ma anche molto ludico – racconta Alessandro Servida, pastry chef della pasticceria Alex di Pantigliate (Milano) – Grazie a loro ho avuto la possibilità di reinterpretare la tartelette di frolla in una forma più contemporanea: è una tela che si presta a mille sapori”.

Il temporary store À la Folie presentato da Délifrance ospiterà, quindi, sia i dipinti di Karanovic sia le tartelette contemporanee del Maestro Servida, degustabili anche in loco o d’asporto.