ASSOCIATI CIBARTISTI :

 

Ha fatto il cuoco di professione per più di dieci anni, è stato responsabile della cucina del ristorante Koscher Vegetarian Food di Firenze. Interrotto il percorso di studi in architettura dopo il quarto anno i suoi interessi si diressero sull’immagine e sulla regia cinematografica; in seguito un primo ciclo di studi teatrali al Laboratorio Nove con Luca Camilletti e Renata Palminiello. Parallelamente ha avuto modo di seguire il poeta Giuliano Scabia nella sua opera a Firenze e oltre; l’attore Tage Larsen a Holstebro – Danimarca; il cuntista Mimmo Cuticchio in Sicilia e la vocalista Tommasella Calvisi nelle colline toscane. Il burattinaio Tomas Jelinek nelle regole Kosher e nell’amicizia; l’architetto urbanista Riccardo Mariani nei libri e nelle lunghe chiacchierate in casa – zona mercato di Sant’Ambrogio (FI).Si è occupato di studi che a poco a poco sono divenuti ricerca e confronto, distillando una figura professionale o un immaginifico/mestiere:  Narra – Attore – Cucinante.

Presentare Gattonero, al secolo Alessandro Gatti, non è certo cosa facile, vista l’incredibile quantità di attività che svolge. Anzitutto è un pittore nel senso più classico del termine, ma fa anche parte della tanto acclamata street art di cui è, come si dice in gergo, “old scool” il che significa che è tra i primi ad aver cominciato in Italia. E’ un illustratore, ha lavorato per svariate riviste, libri e quotidiani, tra cui “Maxim” e “Il Giornale”. E’ uno scenografo, ha firmato numerosi film, pubblicità, sfilate di moda e persino molte Opre Liriche, tra cui una stupenda “Madame Butterfly” nel teatro più importante di Seoul. E’ uno scultore esperto nella lavorazione del marmo, del bronzo, del legno e del metallo. E’ che un mok-uppista, che significa “colui che crea gli effetti speciali per i film”; è in grado di ricreare vere e proprie sculture semoventi, dette “animatronic”.
E’ un fumettista con alcune pubblicazioni alle spalle. E’ stato il rappresentante delle accademie italiane durante la protesta che ha portato le accademie nel circuito universitario. E’ un esperto di Leonardo da Vinci di cui studia e ricostruisce le macchine. Ma questo descrive solo in parte la lunga esperienza di un’artista il cui curriculum in versione ridotta sono cinque pagine fitte come un romanzo di Dostoevskij. Quello che troviamo nei suoi dipinti è il frutto di una lunga, anzi lunghissima, esperienza fatta sul campo e mette d’accordo l’arte figurativa della grande scuola italiana con quella materica astrattista delle avanguardie. Ne nasce un dialogo di equilibri fra figura e materia tra pieni e vuoti , tra anima e cervello.

Collabora con Terry Monroe.

Giulia Melis, attrice, performer e speaker milanese, nasce nel grembo di Brera come scenografa, ma il richiamo del palco la porta a “passare dall’altra parte” del sipario. Dopo aver sostato brevemente nel mondo del Musical frequenta e si diploma  presso la Scuola di Teatro Arsenale. Qui, si forma come performer di teatro fisico, mimo ed acquisisce elementi di regia ma, soprattutto, l’importanza di un mezzo come l’immaginazione al servizio della creazione teatrale. Dopo alcuni seminari e corsi di recitazione presso il CTA, (centro teatro attivo) esplora il mondo del doppiaggio,diplomandosi presso l’Accademia del doppiaggio diretta da Roberto Pedicini e Christian Iansante. Approda, infine, al Michael Rodgers Acting studio dove trova,poi, la sua vera dimensione nella recitazione cinematografica. Lavora come attrice in numerosi cortometraggi e lungometraggi indipendenti e come speaker di spot e tutorial .Dopo diversi Set, la sua grande ed antica passione per le arti figurative, l’ha avvicinata anche alla scrittura di performance che fondono più linguaggi artistici.

Formatrice presso la scuola per barman Flair Academy e consulente di prestigiose strutture in tutta Italia. Utilizza le più moderne tecniche di mixology dove i classici ingredienti vengono presentati, in forme differenti, ricorrendo ad esempio alla sferificazione e alla creazione di arie, spume o fumi, per modificare la percezione del gusto.

Intona le sue primissime note alle cliniche di San Pietro a Sassari alle ore 13 30 del 28 dicembre 1973, il suo segno Zodiacale …”pentagramma”.. già dalla scuola materna si inizia a capire il suo caratterino deciso solare e socievole, il suo genere musicale é il Pop italiano cantautorale ispirandosi alle grandi interpreti e i grandi autori della musica Italiana quali M.Martini Ornella Vanoni, F. Mannoia I. Fossati .F. De Gregori, ecc La sua prima esibizione avvenne ad una festa patronale nel 1987 in una piccola Frazione nelle vicinanze Sassari con il brano” e non si finisce mai” di Dorighezzi, subito dopo attraverso   un impresario, che scoprì il suo talento vocale iniziò ad esibirsi per le piazze di tutta l’isola cantando fra gli interventi musicali di cantanti nazionali , nel frattempo si iscrisse al conservatorio musicale di Sassari x flauto traverso,iniziò a studiare musica e suonare il flauto nelle varie bande musicali, nel 2004 decise di voler fare la cantante di pianobar, accompagnata da un pianista con influenze jazz, funky, bossa nova ,riproponendo brani di musica pop rivisitati in chiave jazz..subito dopo il loro duo diventò un gruppo di 5 elementi 26 Giugno 2010 teatro civico Sassari presentazione primo cd “é musica” contenenti 13 tracce inedite tra cui due cover della grande Artista Sarda Maria Carta, 17 Novembre 2012” Premio Nino Costa “1° classificata sezione inedito con il brano “Con la luce del sole”, “Premio Maria Carta” riconoscimento dalla fondazione con due cover   del cd “è musica” dedicati a “Maria Carta “ con i brani “Le memorie della musica “ e   “Aria di festa, Maggio del 2011 concorso “sette note in musica” accompagnata dall’orchestra sinfonica Gb di Cagliari  3° classificata sezione inedito , Maggio 2011 concorso nazionale “ Goldendisc” Livorno. 3° classificata sezione inediti, Novembre del 2011 ”Premio Nazionale Europeo Mia Martini”, premio speciale migliore interprete con l’inedito nel silenzio sarò …musica , dedicato a Mia Martini esperienza al C e t   Mogol“ ad Avigliano Umbro”, Settembre 2012 a Roma percorso di crescita   professionale per un anno con Rossana   Casale , 18 luglio 2012, concorso “Musica controcorrente”doppia premiazione 1° classificata   nella categoria cover dedicata all’artista Lucio Dalla col brano “domani”, 1°classificata nella categoria inedito accompagnata dal pianista di fama nazionale “Riccardo Ciaramellari”, Concorso nazionale   ; Sanremo Palafiori 2013 ..primo posto categoria Inediti al “Like Sanremo”, 27 LUGLIO 2016 “Teatro Vertigo” Livorno per il Premio “Spazio D’autore” con il Brano “Nel silenzio.. sarò musica, 13 Agosto 2016 ospite dell’evento “Hapey Days Summer Feast “Grottaglie “ Cave di Fantiano” con la partecipazione del maestro “Vince Tempera”, da Settembre 2016   su tutte le piattaforme digitali in distribuzione attraverso l’etichetta Kicco Music con due cd dai titoli: “la nevicata del 56” “bonu viaggiu”, Maggio 2017 Ospite in varie emittenti Lombarde fra cui tele lombardia nel programma “voci in piazza “condotto da Sabrina musiani   tv nazionali quali Canale Italia nel programma” Italia amica”   condotto da Maristella Gallotti   e tv 2000 al programma “Bel tempo si spera” condotto da Lucia Ascione., Collaborazione artistica e duetto con l’artista nazionale degli anni ’60 Giovanna con la reinterpretazione   del “non potho reposare” canto tradizionale il lingua sarda, e la mia interpretazione del brano “Ave Maria” di Giovanna.

Architetto e Designer, classe 1958, nasce nell’Oltrepo Pavese nella terra del vino quale “incrocio  naturale” tra due famiglie, entrambe di origini pavesi, l’una dedita alla coltura della vite, l’altra, di origine Lomelline, con vocazione alla coltivazione del riso. Nato in casa, in cucina in particolare, comincia a girare la manovella della pasta dall’età di tre  anni… da  allora la passione per la cultura della cucina, della tavola ed i prodotti naturali non  l’abbandona più. Completati gli studi scientifici del Liceo, si Laurea in Architettura all’Università degli Studi di Genova  nel 1983 – anno in cui inizia la libera professione. Appassionato di fotografia, di  cucina e di poesia pubblica nel 2009 la raccolta di versi Anime Dispari, con Altromondo Editore. Ha lavorato nel Design per Formica, Abet  Laminati e Scrigno; si è occupato – nell’attività professionale – di edifici destinati a centri di cottura, attività didattiche a tutti i livelli ed in  particolare alle Facoltà Milanesi di Scienze Politiche, Agraria e Scienze Alimentari. Separato, con due figlie, attualmente convive con Eleonora  Federici, già partecipante alla finale di  Masterchef Italia 3. E’  considerato e  si  considera  a pieno titolo  un  esperto di pasta e di cromatismi applicati alle pietanze – di ogni qualsivoglia tipo – tra i più creativi in Italia.

ValentinaKi, nata a Riga nel 1985, coltiva la sua passione per l’arte fin dalla più tenera età. Dopo la laurea in economia, decide di dedicarsi alla sua indole artistica iscrivendosi a coreografia. Rapidamente diventa maestra, coreografa e giudice per importanti concorsi internazionali; collabora anche con un corpo di ballo, per il quale disegna numerose coreografie e con cui si esibisce nei palchi più prestigiosi della Lettonia.
Sempre desiderosa di conoscere nuove culture e in cerca di nuove ispirazioni, decide di trasferirsi in Italia dove, arrivata nel 2009, si dedica al fashion e all’alta moda. Contemporaneamente, prosegue il suo percorso artistico affinando le proprie tecniche di pittura figurativa sotto la guidasapiente della pittrice fiorentina Giusy Boncinelli.
Gradualmente il suo stile si dirige verso la pittura astratta ed è proprio con quest’ultima che trova il massimo spunto espressivo. Valentinaki inizia a descrivere attraverso le sue opere temi e concetti di estrema attualità utilizzando materiali differenti, un mix di effetti ottici, colori, luci, ombre ed oggetti naturali.